Il Web compie trent’anni, ecco cosa è cambiato dal 1989 ad oggi

Web News Curiosità

Il 12 Marzo del 1989 nasce il World Wide Web. Da non confondere con Internet! Ecco le sue tappe più importanti.

Il Web è un valore aggiunto, un servizio offerto da Internet. Spesso i due termini vengono considerati dei sinonimi, ma è un errore. Internet è una rete di computer sparsi per il mondo, il Web è un’insieme di contenuti multimediali collegati tra loro. Dunque, la possibilità di leggere i miei articoli, di andare su Wikipedia e qualsiasi cosa facciate con il vostro browser ha le sue origini in quel giorno di Marzo. In realtà, stiamo celebrando la nascita dalla mente di Tim Berners-Lee del progetto. La prima pagina pubblicata avrebbe visto la luce soltanto pochi anni dopo, il 6 agosto del 1991. Berners-Lee realizzò anche il primo browser per la consultazione delle pagine. Dopo due anni di utilizzo riservato alla comunità scientifica, il 30 aprile 1993 il World Wide Web è divenuto di pubblico dominio e aperto a tutto. Fu così che alla fine degli anni ’90, il WWW si stava già diffondendo a macchia d’olio e in tutti i paesi del mondo. Internet era visto come un qualcosa di accessibile e anche divertente. Era come una sorta di Teletext (servizio offerto dalle compagnie telefoniche simile al Televideo) ma più semplice e graficamente più gradevole.

Negli anni 2000 scoppiò l’era d’oro del Web e avanzava la guerra dei browser tra Microsoft e Netscape. Sempre più case avevano un PC e sempre più persone lo accompagnavano con un collegamento ad Internet. Piano piano si è passati dal collegamento occasionale via telefono alle tecnologie più evolute come ISDN e ADSL. Non si doveva più occupare la linea per navigare, ma lo si poteva fare ad alte velocità (2, 7Mbps) e indipendentemente dalla linea voce. Era scoppiata l’era dei forum, nascono i web log conosciuti anche come blog e l’informazione viaggiava sempre più velocemente.

Risultati immagini per Web first page
La prima pagina del World Wide Web pubblicata nel 1991.

Ben presto il Web era sulla bocca di tutti. La sua evoluzione parte dalla semplice pagina formattata e colorata in HTML degli anni ’90 a qualcosa di più grosso. Si è passati dal web statico, fatto di pagine stampate e collegate via ipertesto (link) mostrate a video al web dinamico: veri e propri programmi online.

 

Trent’anni di informazione libera e accessibile, il punto più forte di questa tecnologia. Seppure ora siamo pieni zeppi di notizie fasulle, truffe e fenomeni virali il Web resta ciò che è sempre stato, un mucchio di pagine ricche di cose da scoprire: belle e brutte che siano.