NetworkingSicurezza

Cosa sono i DNS Google e come utilizzarli

DNS, router

E’ possibile accedere a diversi siti web tramite i DNS di Google con notevoli vantaggi sulla velocità della connessione.

Grazie ai DNS Google puoi navigare in totale libertà, con una velocità maggiore. Vengono in genere utilizzati per raggirare i limiti geografici imposti da diverse nazioni, tra cui la nostra. Limiti che, ovviamente, sono conseguenza di azioni illecite da parte di chi gestisce il sito web.

A cosa servono i server DNS?

Il DNS (Domain Name Service) è un servizio che consente al risoluzione di un host nell’indirizzo IP corrispondente. Il DNS ha una struttura gerarchica ad albero rovesciato ed è diviso in domini (com, org, it, ecc.). In parole povere: il DNS ci permette di visitare un qualsiasi sito web semplicemente richiamandolo per nome e non per una sequenza di numeri chiamata indirizzo IP.

In genere, utilizziamo i server DNS che ci vengono forniti di default dal provider. E’ il router stesso a prendersi il compito di collegarsi agli altri server. Perciò, sarà impostato 192.168.1.1 (o comunque l’indirizzo del router).

Un esempio di risoluzione iterativa di un indirizzo IP da parte del DNS
Un esempio di risoluzione iterativa di un indirizzo IP da parte del DNS
Di Lion Kimbro (original author); Mess (derivative work)
Esempio

Il mio blog si chiama “GrecTech” ed è possibile raggiungerlo semplicemente digitandone l’indirizzo http://grectech.it. Se il DNS non esistesse, saremmo costretti a digitare (e a ricordare) l’indirizzo IP del blog e cioè 104.18.58.183.

Quali sono i DNS Google?

I server DNS Google, offerti dal servizio Google Public DNS, hanno come indirizzo DNS primario: 8.8.8.8 e come indirizzo DNS secondario: 8.8.4.4.

Non sai come impostarli? Ti aiuto io!